Scuole idrauliche
Istituzioni_   Genio civile 1

Dopo la costituzione del Regno d’Italia si decide per la fusione dei corpi tecnici operanti in precedenza presso i vari stati. Già nel 1861 si provvede ad una provvisoria organizzazione del Corpo Reale del Genio Civile. Vengono inoltre conservate le Direzioni generali di Firenze, Napoli e Palermo, che saranno poi soppresse nel 1863, quando il Ministero centrale assumerà l’amministrazione delle opere pubbliche in tutto...


Table_of_Hydraulics_and_Hydrostatics,_Cyclopaedia,_Volume_1

Dopo la conquista napoleonica, all’inizio dell’Ottocento sorgono per breve tempo in Italia delle scuole speciali per gli ingegneri idraulici della pubblica amministrazione: sono la Scuola idrostatica di Ferrara e la Scuola di applicazione degli ingegneri pontifici, a cui si collega la Scuola del Regno delle due Sicilie. La Scuola speciale d’Idrostatica di Ferrara Nel 1802 Napoleone approva una legge di riordino dell’ordinamento scolastico, che...


640px-Congresso_di_Vienna

Grazie all’esperienza tipica di un grande Stato moderno, il ventennio napoleonico consente di recuperare alcuni ritardi e squilibri della pubblica amministrazione italiana. Gli effetti di queste azioni rimarranno anche nel periodo della Restaurazione, e restituiranno una relativa omogeneità delle strutture al momento dell’unità nazionale. A prescindere dalla divisione della penisola italiana in tre territori, ovunque viene introdotto il Servizio Acque e Strade, sul modello...