Volumi

Bernardino Zendrini Bernardino Zendrini è un ingegnere idraulico camuno-veneto con una solida preparazione fisica e matematica. Questa preparazione lo mette in luce sin dagli anni giovanili, quando partecipa alla disputa sulla questione del Reno come esperto della città di Ferrara. A 41 anni diventa “Matematico e Soprintendente alle acque de’ Fiumi, delle Lagune, e de’ Porti dello Stato Veneto”. Il trattato idraulico di Zendrini è...


Giuseppe Venturoli Giuseppe Venturoli è stato uno dei più eminenti scienziati idraulici italiani di inizio Ottocento, un periodo caratterizzato da una notevole vitalità dell’idraulica italiana. Venturoli insegna tutta la vita, all’Università di Bologna dal 1795 al 1817 e alla Scuola d’ingegneria di Roma, dal 1817 fino alla morte. Assieme ad Antonio Tadini Venturoli è considerato il capostipite di un rinnovato interesse italiano per l’indirizzo fisico-matematico nello...


Domenico Guglielmini Domenico Guglielmini è forse il più grande e certamente il più originale scienziato idraulico italiano. Egli lega in modo razionale tutte le conoscenze sull’idraulica fluviale con un approccio medico-naturalistico e un atteggiamento che – per usare la sua stessa espressione – “anatomizza” l’alveo dei fiumi. Questo suo impegno, in un decennio intenso di osservazioni e applicazioni sull’idraulica fluviale, gli consente di realizzare il...


Benedetto Castelli Benedetto Castelli è il fondatore della scienza idraulica moderna, che nasce a partire dal tema cruciale dell’idrometria. Questa disciplina è da lui impostata su nuove basi rigorosamente matematiche nel trattato Della misura dell’acque correnti. La decisione di pubblicare il trattato viene presa da Castelli dopo la missione con monsignor Corsini nel 1625, per dirimere la vertenza fra Bologna e Ferrara sulla diversione del...